Collane > Itinerari lombardi > RESEGONE - Orizzonte di roccia
88-86509-53-7
NON DISPONIBILE

ISBN 88-86509-53-7


Formato 24 x 30 cm.
232 pagine
232 foto a colori

Stampa  la Scheda Libro

stampante

Aberto Benini, Sergio Poli, Mauro Lanfranchi
RESEGONE - Orizzonte di roccia
-


Quel monte dalla “bella voce lombarda”, come usava definirlo Alessandro Manzoni, il Resegone, è nell’orizzonte di molti sguardi. Anche senza volerlo, lo vedono ogni giorno, da varie prospettive, i lecchesi, i bergamaschi, i brianzoli, perfino i milanesi quando, nelle belle giornate, si affacciano fra le guglie del Duomo (una volta per scrutarlo era sufficiente passeggiare sui bastioni). Prima che giunga a conclusione l’Anno Inter­nazionale delle Montagne, abbiamo ritenuto doveroso dedicargli un omaggio editoriale, già in cantiere prima ancora del volume Emozioni. La sua storia è ricca di avvenimenti e di annotazioni.Lungo le sue creste correvano i confini fra Stato di Milano e Stato Veneto e le sue terre furono a lungo contese. Fu luogo di pascoli, di sfruttamento boschivo, di miniere, di calchere e di carbonaie. Sulle sue pareti si sono scritte pagine importanti dell’alpinismo locale con l’apertura di ardite “vie”. La fauna, col ritorno degli ungulati, e la flora con i suoi endemismi, sono di estremo interesse. C’è poi il capitolo recente dell’escursionismo: i rifugi, le passeggiate, gli impianti sciistici, le ferrate. Di tutto questo parlano nel volume gli autori Alberto Benini e Sergio Poli, con l’aiuto delle splendide fotografie di Mauro Lanfranchi e di una documentazione d’archivio so­ven­­­te inedita.